Hamilton re dell’asta contro il covid-19

Mclaren mp24 di Hamilton
Mclaren MP24 di Hamilton

Il materiale messo a disposizione da Lewis Hamilton è stato quello che è riuscito a raccogliere la maggior parte dei soldi all’asta della FIA con RM Sotheby’s. La roba donata dal britannico alla causa è stata venduta per un totale di € 28.600 e per la sua auto del 2009, la McLaren MP4-29, sono stati pagati oltre € 60.600. Il pezzo che è riuscito a raccogliere più soldi all’asta è stato la McLaren MP4-24 del 2009. 60.654 euro sono stati infatti pagati dal suo nuovo proprietario per questo veicolo. Questa è stata l’auto con cui Lewis Hamilton ha corso la sua terza stagione in Formula 1 e in cui ha difeso senza successo il suo titolo di campione del mondo nel 2008.

Quell’anno è riuscito a vincere due gare, in Ungheria e Singapore, finendo quinto in Coppa del Mondo, dietro i due piloti Brawn GP e i piloti della Red Bull. Proprio come nel campionato del mondo reale, Hamilton è riuscito ad ottenere la maggior parte dei soldi all’asta della FIA per raccogliere fondi contro il Covid-19. La tuta, i guanti e le sneaker Lewis hanno venduto per € 28.600 e sono diventati un oggetto da pilota che ha venduto per più soldi.

Hamilton ha superato Charles Leclerc e Max Verstappen a questo proposito, che hanno anche donato le loro tute da corsa, guanti e scarpe da ginnastica. Infatti sono stati pagati 27.570 euro per il kit di Charles e 25.300 euro per quello Max. Vale la pena ricordare che tutto il denaro che è stato raccolto in questa asta di beneficenza sarà donato alla Croce Rossa, che non smette di allocare risorse per porre fine alla pandemia Covid-19.

Ti potrebbe interessare: La Commissione Hamilton: la nuova iniziativa di Lewis per l’uguaglianza

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI