Bottas
Bottas

Il sistema DAS (Dual-Axis Steering) di Mercedes è legale, afferma Valtteri Bottas, mentre altri team di Formula 1 iniziano a considerare come creare una versione propria. Bottas non ha dubbi sulla legalità di DAS e insiste sul fatto che il team Mercedes non avrebbe perseguito l’innovazione se fossero stati posti dei punti interrogativi. “Quando una squadra porta qualcosa di nuovo, si parlerà sempre se è legale o meno”, ha detto il pilota finlandese. “Non credo che il nostro team inizierebbe a progettare qualcosa che secondo loro potrebbe essere bandito, quindi penso che sia chiaro che questa tecnologia rientra nelle regole e di sicuro, per le altre squadre è qualcosa a cui pensare per il futuro “.

I team di Formula 1 sono costretti a scegliere tra due opzioni ogni volta che viene rivelata una nuova innovazione: possono protestare contro la legalità o capire se il sistema può funzionare per la propria auto. “Sono sicuro che stanno tutti valutando se vale la pena investire quella quantità di tempo e sforzi per provare a farlo per quest’anno o no”, ha spiegato Bottas.

“Come ho detto, per noi è stato un progetto piuttosto impegnativo e non penso sia così facile da replicare almeno nell’immediato. Quindi, spero che possiamo avere un vantaggio con quello.” Mercedes continuerà il suo sviluppo di DAS al secondo test pre-stagionale a Barcellona il 26 febbraio.

Ti potrebbe interessare: Rosberg a Bottas: “Per vincere devi destabilizzare Hamilton”