Dopo la Camaro SS, il tuner Ferrada ha messo le mani sulla Mercedes-AMG E 63 S 2019. La berlina executive ad alte prestazioni, che sul mercato si scontra con la BMW M5, è dotata di un set di cerchi neri da 11 x 20” a 7 razze. Questo, però, non è nulla a confronto con la modifica principale fatta dal tuner: il propulsore ora propone oltre 750 CV di potenza.

I dettagli esatti su come la vettura sia stata modificata non sono ancora stati svelati da Ferrada. In ogni caso, si tratta di un notevole aumento rispetto ai 603 CV erogati dal motore V8 biturbo da 2 litri dell’originale Mercedes-AMG E 63 S.

Mercedes-AMG E 63 S Ferrada
Mercedes-AMG E 63 S, parte laterale dell’esemplare potenziato da Ferrada

Mercedes-AMG E 63 S: la berlina tedesca resuscita grazie a Ferrada

Per così tanta potenza, però, è necessario pagare almeno 106.350 dollari negli Stati Uniti. Come fatto con altre vetture, anche per questo modello modificato della berlina tedesca, Ferrada ha creato un video in cui la mostra nel dettaglio, oltre a fare un test di accelerazione.

Vi ricordiamo che la versione originale della vettura scatta da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi e propone una velocità massima di 300 km/h (limitata elettronicamente). Supponiamo che anche i nm siano aumentati rispetto agli 850 originali. Infine, accanto al powertrain a 8 cilindri troviamo la trazione integrale 4Matic+ e la trasmissione automatica AMG Speedshift MCT a 9 rapporti.