Mercedes-AMG GT Black Series: due video ufficiali si concentrano sull’aerodinamica

Mercedes-AMG GT Black Series

Dopo diverse indiscrezioni e foto spia trapelate su Internet, Mercedes ha finalmente svelato la sua ultima vettura performante Mercedes-AMG GT Black Series come il sesto modello appartenente alla gamma Black Series.

Dagli ingegneri di Affalterbach è considerata l’auto più potente della famiglia AMG GT e porta con sé alcuni numeri impressionanti grazie al suo motore V8 biturbo da 4 litri con albero motore piatto.

Mercedes-AMG GT Black Series
Mercedes-AMG GT Black Series tre quarti posteriore

Mercedes-AMG GT Black Series: il nuovo design aerodinamico analizzato in due clip ufficiali

In questo articolo vi riportiamo due video ufficiali rilasciati dalla stessa casa automobilistica tedesca che ci mostrano nello specifico il design aerodinamico proposto dalla sportiva a due porte. I progettisti della Stella di Stoccarda hanno reso il design completamente funzionale per rendere la GT Black Series il più elegante possibile e sfruttare l’aria in maniera più efficiente.

La nuova vettura è in grado di generare un carico aerodinamico superiore a 400 kg a una velocità di 250 km/h. Ciò è possibile anche grazie al grosso alettone posteriore con elementi aerodinamici attivi posizionato sul posteriore.

Mercedes-AMG GT Black Series

Il flap presente sulla parte superiore dell’alettone può essere regolato elettronicamente di 20° a seconda della modalità di guida selezionata mentre la posizione piatta riduce la resistenza dell’aria per consentire una velocità massima superiore.

Quando l’alettone è in posizione inclinata, la velocità massima diminuisce per dare priorità alla stabilità, mettendo più carico aerodinamico sull’asse posteriore. il sottoscocca piatto è quasi completamente rivestito e inoltre vanta delle alette per canalizzare l’aria verso il diffusore posteriore.

Mercedes-AMG GT Black Series

Anche lo splitter anteriore in fibra di carbonio della nuova Mercedes-AMG GT Black Series può essere regolato per l’uso su strada o su pista, in base alle esigenze personali. Gli ingegneri di Affalterbach hanno fatto largo uso della fibra di carbonio sulla nuova Black Series per eliminare il peso in eccesso.

In particolare, questo materiale particolarmente leggero è stato impiegato per tetto, portellone posteriore, cofano motore e altro ancora. Anche il vetro del parabrezza è leggermente più sottile mentre i sedili avvolgenti in fibra di carbonio, il supporto della trasmissione e l’albero motore contribuiscono a risparmiare peso. Al momento, purtroppo, la casa automobilistica tedesca non ha ancora annunciato i prezzi ufficiali ma i primi ordini partiranno entro la fine di questo mese con consegne a partire da quest’autunno.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!