Mercedes-AMG GT Black Series sembra quasi una GT3 da corsa con targa | Video

Mercedes-AMG GT Black Series Carwow

In questi ultimi giorni, Mercedes ha iniziato a consegnare in prova i primi esemplari della nuova Mercedes-AMG GT Black Series ai siti Web più famosi. Ad esempio, in questo articolo vi proponiamo un video realizzato da Carwow che ha avuto modo di mettere alla prova la nuova ammiraglia di Affalterbach.

Qualsiasi veicolo Mercedes che abbia le parole Black Series nella sua denominazione è da considerarsi di alto livello e sicuramente la GT Black Series non delude affatto. Oltre ad essere ancora più estrema rispetto alle AMG GT tradizionali, riesce a proporre un’esperienza in pista davvero coinvolgente.

Mercedes-AMG GT Black Series Carwow
Mercedes-AMG GT Black Series motore

Mercedes-AMG GT Black Series: Mat Watson di Carwow scende in pista con la nuova sportiva V8

Sotto il cofano del bolide troviamo un motore V8 biturbo da 4 litri con configurazione flatplane e turbo più grandi rispetto alle altre GT. Tale propulsore è in grado di sviluppare una potenza di 730 CV e 800 nm di coppia massima.

Durante la fase di sviluppo della Mercedes-AMG GT Black Series, gli ingegneri di Affalterbach hanno aggiornato la trasmissione a doppia frizione a 7 velocità per far fronte ai 145 CV e 100 nm in più rispetto alla GT R Pro. La potenza continua ad essere scaricata sulle ruote posteriori.

Mercedes-AMG GT Black Series Carwow

Mercedes dichiara uno scatto da 0 a 100 km/h in soli 3,2 secondi e da 0 a 200 km/h in meno di 9 secondi mentre la velocità massima è di 325 km/h. La GT Black Series è un’auto molto speciale non solo per il motore e la trasmissione aggiornati ma anche per quanto riguarda l’aerodinamica in quanto riesce a produrre oltre 400 kg di carico aerodinamico a 250 km/h grazie, in gran parte, al grosso alettone montato sul retro.

Mat Watson di Carwow ha avuto l’opportunità di guidare in pista la nuova Mercedes-AMG GT Black Series e di testarne le prestazioni lungo un rettilineo. Il recensore è stato in grado di raggiungere i 96 km/h in 3,13 secondi e ha registrato un tempo di 10,61 secondi nel quarto di miglio. Per maggiori informazioni vi consigliamo di dare un’occhiata al video presente dopo la galleria fotografica.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI