Mercedes-AMG SL 63 2022 mostra la sua capote in tessuto per la prima volta

Mercedes-AMG SL 63 2022 foto spia capote tessuto
Mercedes-AMG SL 63 2022 foto spia capote tessuto

Gli ingegneri di Mercedes stanno facendo gli straordinari per testare una serie di prototipi di modelli in arrivo inclusa la Mercedes-AMG SL 63 2022. Affalterbach prevede di presentare la settima generazione della SL nella seconda metà del prossimo anno e rappresenterà un ritorno alle origini con una disposizione 2+2 e una capote tradizionale in tela anziché in metallo.

Un prototipo di pre-produzione della nuova SL 63 è stato recentemente avvistato per la prima volta con il tetto in tessuto senza alcuna mimetizzazione. Oltre a questo, possiamo vedere le maniglie delle portiere a scomparsa che presentano una disposizione simile a quelle disponibili come optional sull’ultima Classe S.

Mercedes-AMG SL 63 2022 foto spia capote tessuto
Mercedes-AMG SL 63 2022 profilo laterale

Mercedes-AMG SL 63 2022: un nuovo prototipo si mostra dal vivo per le strade della Germania

Sicuramente, i sedili posteriori non saranno molto comodi per gli adulti e i bambini più grandi come ad esempio la sua principale rivale Porsche 911 Cabriolet ma comunque sarà adatta alle coppie con bambini piccoli.

Sviluppata interamente da AMG, la SL di settima generazione si basa su una piattaforma conosciuta internamente con il nome di Modular Sportscar Architecture (MSA), la quale sarà condivisa con la GT di prossima generazione. In parole povere, significa che la Mercedes-AMG SL 63 2022 sarà molto più sportiva del modello precedente.

L’architettura MSA deriva dalla Modular Rear-wheel-drive Architecture (MRA2) che si trova alla base di quasi tutti i modelli Mercedes attuali e futuri con trazione posteriore. Sia la prossima SL che la GT di nuova generazione, però, saranno dotate di un motore montato anteriormente e della trazione integrale.

Looks like you have blocked notifications!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI