Mercedes apre le porte per correre in “altre categorie”

Toto Wolff Mercedes
Toto Wolff Mercedes

Il top manager di Mercedes in Formula 1, Toto Wolff, ha aperto le porte all’esplorazione di altre categorie di corse per evitare di essere costretto a ridimensionare di fronte al limite di budget imposto dal 2021. Il limite di budget inizialmente era di $ 175 milioni, ma la crisi del coronavirus ha costretto il Great Circus a ridurlo a $ 145 milioni – circa 128 milioni di euro al tasso attuale.

La Ferrari è stata la prima a intervenire sulla questione: Binotto ha ammesso che pensano di correre in IndyCar e anche lo stesso Roger Penske ha rivelato di aver già tenuto dei colloqui. Il team principal di Mercedes, Toto Wolff non esclude di seguire gli italiani. “Prima di tutto, viviamo in una realtà finanziaria molto diversa da quella precedente a COVID-19. Abbiamo accettato il limite di budget più basso, è un obbligo che i franchising di F1 di successo guadagnino invece di perdere” Wolff ha commentato, secondo la rivista britannica Autosport.

“È anche un modo per noi di assicurarci che Daimler apprezzi non solo i vantaggi di marketing e sportivi della piattaforma, ma anche che sia il più possibile neutro in termini di costi. E penso che sia per questo che dobbiamo sostenere tale limite di budget “. “Per noi significa riadattamento, significa cambiare il modo in cui facciamo le cose e distribuire il personale in nuove aree. Chi lo sa? Forse stiamo guardando altre categorie di carriere per mantenere le risorse umane e la proprietà intellettuale all’interno della Mercedes”, ha aggiunto. .

D’altra parte, l’ex pilota austriaco ha parlato delle voci che hanno messo il marchio della stella fuori dalla Formula 1 a breve termine. Toto è consapevole della situazione attuale nel mondo, ma assicura che per Daimler il trasferimento di tecnologia tra la Formula 1 e le sue auto stradali è importante.

“Ogni giorno apri una rivista o un giornale e parla di Volkswagen, Renault, Fiat o Daimler. E in questo senso, capisco perfettamente che la nostra piattaforma sportiva viene messa in discussione. Il top management di Mercedes vede la Formula 1 come un’attività importante. Facciamo macchine da strada e macchine da corsa, e in realtà la prima macchina era una macchina da corsa “.

“In questo senso, non lo vediamo semplicemente come una piattaforma di marketing che genera denaro, ma lo vediamo come un esercizio importante. Esiste un trasferimento tecnologico tra la Formula 1 e le auto di strada, e questo non viene criticato da Daimler Tuttavia, discutiamo tutte le nostre attività e tutti i nostri investimenti ogni anno “, ha dichiarato Wolff per concludere.

Ti potrebbe interessare: INEOS, il principale partner del team Mercedes Formula 1 si unisce alla lotta contro il coronavirus

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI