Rosberg temeva Schumacher: “Pensavo che avrebbe manipolato tutto”

Nico Rosberg
Nico Rosberg

Nico Rosberg ha confessato di aver temuto per la sua posizione in Formula 1 quando ha saputo che il suo partner in Mercedes sarebbe stato il grande Michael Schumacher. La Mercedes è tornata in Formula 1 con il proprio team nel 2010. Nico Rosberg ha ricevuto una telefonata da Ross Brawn, che gli ha offerto un interessante progetto per lavorare per un team tedesco. Il pilota di Wiesbaden ha accettato, ma quello che non sapeva allora era che il suo compagno di squadra sarebbe stato un certo Michael Schumacher.

Il sette volte campione del mondo era tornato alla Formula 1 dopo tre stagioni di stop. Quindi, Nico ebbe paure e insicurezze, soprattutto a causa dei giochi psicologici per i quali era noto il Kaiser, come il famoso episodio del bagno tra i due a Monaco. “Non è stato un buon momento. Ero entusiasta di pensare di poter guidare per il team Mercedes e quindi il cognome Schumacher non era all’orizzonte. Nessuno ne ha parlato. Poi, all’improvviso, Ross Brawn mi ha chiamato e ha detto che il mio compagno non sarebbe stato Jenson Button o Nick Heidfeld, ma che sarebbe stato Michael Schumacher “, afferma Rosberg in dichiarazioni al canale ufficiale di Formula 1.

“Mi sono detto, ‘Oh, Dio.’ Mi è venuto in mente che non avrei avuto alcuna possibilità, che l’intera squadra sarebbe andata contro di me e che Michael avrebbe manipolato tutto per essere il numero uno del team. Mi sono anche chiesto, ‘Sarò in grado di tenere il passo con lui?’ È il migliore di tutti i tempi, ho una possibilità? È stato un momento piuttosto folle “, afferma Nico.

Tuttavia, la storia è stata molto diversa: nonostante le paure di Nico, è stato lui a raggiungere il primo podio, la prima pole e la prima vittoria con la Mercedes e nelle tre stagioni in cui ha condiviso la squadra con Michael, Rosberg ha sempre prevalso sul Kaiser.

Ti potrebbe interessare: “Michael ha fallito in Mercedes”, afferma l’ex manager di Schumacher

Looks like you have blocked notifications!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI