Toto Wolff: “Nel rinnovo di Hamilton il denaro non è un fattore decisivo”

Wolff e Hamilton
Wolff e Hamilton

Toto Wolff ha minimizzato l’aspetto economico nei negoziati con Lewis Hamilton per il rinnovo. Il capo della Mercedes sottolinea che Lewis è consapevole dei tagli che Daimler deve fare e ricorda che l’importante non è il suo stipendio, ma avere un’auto che lo renda campione. La stagione continua tra la preseason e la prima gara e Lewis Hamilton rimane il protagonista.

Il suo stipendio è uno degli argomenti di interesse, tuttavia, Toto Wolff ha risolto il problema e ha ricordato che la cosa più importante è che siano in grado di realizzare un’auto vincente nel 2021. “Ovviamente tutti i piloti cercano di negoziare un buon contratto, ma per due motivi il denaro non è il fattore decisivo nelle nostre conversazioni. In primo luogo, Lewis sa che stiamo attraversando un processo di trasformazione nella famiglia Daimler “, afferma Wolff in dichiarazioni per il quotidiano tedesco Bild.

“Questi sono tempi difficili nell’intera industria automobilistica e siamo in fase di trasformazione verso l’elettrificazione. In secondo luogo, è molto più importante che Lewis abbia un’auto veloce e l’arma migliore per vincere i campionati”, aggiunge. D’altra parte, Wolff ha colto l’occasione per rispondere a una delle ultime dichiarazioni di Ross Brawn, che promette che il 2020 sarà la stagione più intensa. Mercedes gli ricorda che se vuole anni più eccitanti, tutto ciò che deve fare è non cambiare le regole, qualcosa che non sembra essere all’ordine del giorno di Brawn.

“Se ci credi, mi chiedo perché hai cambiato le regole per il 2021. Abbiamo sempre detto che avere regole stabili è meglio, non per mantenere il nostro vantaggio, ma per quello che dice Ross: finché le regole rimarranno le stesse, le squadre saranno più vicine “, ha detto Wolff.

Ti potrebbe interessare: Mercedes: Toto Wolff credeva che il DAS “non avrebbe mai funzionato”

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!