Wolff risponde alle voci su Aston Martin: “Non sarò il CEO”

Toto Wolff nel paddock Mercedes

Il direttore del team Mercedes, Toto Wolff, ha smentito le voci secondo cui sarebbe diventato CEO di Aston Martin. Secondo indiscrezioni diffuse nei giorni scorsi, l’austriaco sarebbe approdato al produttore britannico di supercar nel 2021 per guidarli nella loro nuova avventura di Formula 1.

Le voci si sono diffuse quando Wolff non ha partecipato alla telefonata cruciale che ha avuto luogo tra tutti i capi squadra per discutere della situazione del coronavirus. Il direttore tecnico James Allison ha sostituito in quella occasione l’ex capo del team Williams. Non sono state comunicate spiegazioni per l’assenza di Wolff.

Toto Wolff ha smentito le voci secondo cui sarebbe diventato CEO di Aston Martin

Nel 2021, l’Aston Martin prenderà il posto dell’attuale team Racing Point, dopo che il proprietario del Racing Point, Lawrence Stroll ha acquistato una partecipazione nella casa automobilistica britannica.

Secondo indiscrezioni Stroll vorrebbe Wolff al suo fianco come CEO. Wolff ha smentito questa voce tramite WhatsApp . “La storia non è vera, non sarò il CEO di Aston Martin”, ha dichiarato Wolff dalle Maldive, dove lui e la sua famiglia trascorrono il loro tempo durante la sosta forzata nella stagione di F1.

Wolff ha precedentemente investito nel team. Possiede parte del team Mercedes di Formula 1 e lo stesso è avvenuto in Williams e HWA. Si vocifera anche che sia interessato a investire anche in Aston Martin.

Ti potrebbe interessare: Ecclestone: “Molto probabilmente Wolff andrà all’Aston Martin”

Looks like you have blocked notifications!

Mbenz.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI