Wolff, un anno dopo la morte di Lauda: “Non me lo toglierò di testa”

Niki Lauda e Toto Wolff
Niki Lauda e Toto Wolff

Ogni giorno dal 20 maggio 2019, Toto Wolff ricorda il suo partner Niki Lauda. Sebbene il tre volte campione non sia più con lui, i momenti vissuti insieme in tutti questi anni non smettono di tornare alla testa del boss Mercedes. La Mercedes ha vissuto uno dei suoi peggiori momenti della storia l’anno scorso nei giorni precedenti il ​​Gran Premio di Monaco, quando il paddock ha ricevuto la notizia della morte di Niki Lauda. È stato un weekend difficile per la Formula 1 e per la squadra tedesca. 365 giorni dopo Toto Wolff ricorda il suo grande amico.

” Non riesco a togliermelo dalla testa. Penso alla nostra amicizia, alla nostra associazione e ai bei momenti in cui viviamo insieme, è quello che mi manca di più. Era mio amico, il mio compagno e insieme abbiamo condiviso molto nel paddock di Formula 1. Alla fine abbiamo mangiato e viaggiato insieme e non potremo più farlo “, commenta Wolff nelle dichiarazioni della rete tedesca RTL.

Wolff dice che in questi giorni, con la crisi covid-19, gli manca il buon senso di Niki e si chiede come avrebbe reagito a tutta questa situazione se fosse ancora vivo. “Anche in questi rari momenti, con la crisi covid-19, mi manca il buon senso di Niki. Con i suoi numerosi trapianti, sarebbe stata una paziente a rischio, e quindi la sua opinione sarebbe stata presa in considerazione. Spesso chiedo “cosa direbbe adesso?”, “Come reagirei adesso?”. È ancora il mio compagno di allenamento, anche se non c’è più “, dice.

Infine, Wolff sottolinea non solo la sua rilevanza per la Mercedes, ma la sua importanza per tutta la sua vita, prima come pilota, poi come campione del mondo e poi come consigliere, e ricorda i grandi momenti vissuti insieme. “Come pilota, campione del mondo e poi con Mercedes è sempre stato un personaggio rilevante, è sempre stato lì. Continuo a cercare su Internet le foto in cui siamo usciti insieme e c’è ne è una di quando abbiamo vinto il nostro primo campionato del mondo insieme, è uno dei momenti più speciali che ricordo, ha detto Wolff prima di finire.

Ti potrebbe interessare: Hamilton: “Senza il supporto di Lauda, non sarei ancora con questa squadra”

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!