Mercedes ha annunciato di aver consegnato i primi esemplari della nuova Mercedes GLC F-Cell, l’inedito SUV ibrido a idrogeno sviluppato dalla casa tedesca come primo passo di un progetto molto più ampio che mira a stimolare la crescita di questa particolare tipologia di vetture.

I primi clienti, tra cui figura anche l’azienda che gestisce le ferrovie tedesche, la Deutsche Bahn, hanno già inserito nella loro flotta di veicoli la nuova Mercedes GLC F-Cell che, nel corso dei prossimi mesi, sarà disponibile anche per altre aziende attive nel settore della mobilità a zero emissioni. Tra i clienti di Mercedes ci sono la Shell, la Linde, la Air Liquide e le amministrazioni delle città di Stoccarda e Amburgo, due delle principali metropoli tedesche.

Mercedes GLC F-Cell

In Germania ci sono già diverse piccole stazioni di servizio abilitate all’erogazione di idrogeno a 700 bar. In futuro è previsto un considerevole ampliamento della rete di distribuzione con l’obiettivo di arrivare, entro qualche anno, a quota 400 punti di ricarica. In italia, invece, al momento è attivo solo un distributore per i privati, a Bolzano.

Mercedes GLC F-Cell: per i privati arriva in primavera

Per i privati, invece, la nuova Mercedes GLC F-Cell sarà disponibile solo a partire dalla primavera del 2019. La fase di commercializzazione del nuovo SUV ibrido a idrogeno della casa tedesca sarà gestita da Mercedes-Benz Rent con proposte per il noleggio a lungo termine o a breve termine. I clienti potranno scegliere tra diverse opzioni per poter guidare il nuovo SUV della casa tedesca.

La nuova Mercedes GLC F-Cell si caratterizza per la presenza di un motore alimentato ad idrogeno che va a sostituire il tradizionale motore termico a combustione. Al posto del serbatoio di benzina o diesel troviamo due bombole per lo stoccaggio dell’idrogeno, posizionate al di sotto dei sedili posteriori del SUV. Queste bombole possono immagazzinare 4,4 chilogrammi di gas, con una pressione di 700 bar. Il SUV presenta un’autonomia di funzionamento di 430 chilometri con un consumo di circa 1 chilogrammo di idrogeno per ogni 100 chilometri. 

Il sistema fornisce energia ad un motore elettrico da 211 CV e 365 Nm che può essere alimentato anche dal solo pacco batterie agli ioni di litio collocato a bordo. Le batterie possono essere ricaricate tramite un normale collegamento alla rete elettrica o tramite le colonnine per la ricarica veloce.

La Mercedes GLC F-Cell presenta quattro modalità di funzionamento. Con l’opzione F-Cell si sfrutta l’idrogeno per produrre energia elettrica (e acqua) tramite una reazione con l’ossigeno. Con la modalità Battery si sfrutta il pacco batterie per alimentare il motore con un’autonomia di 50 chilometri. Con la modalità Hybrid, invece, i due sistemi funzionano in combinazione. La quarta modalità, Charge, permette di ricaricare il pacco batterie consumando l’idrogeno stoccato a bordo.